01 agosto 2016
Paola De Micheli premiata a Bobbio: "Piacentino dell'anno"
01 agosto 2016
la premiazione
la premiazione
A Bobbio (Piacenza) serata speciale quella di sabato 30 luglio per la Settimana della Letteratura, manifestazione organizzata da Edizioni Pontegobbo in collaborazione con il Comune di Bobbio.

Nel chiostro dell'Abbazia di San Colombano è stato consegnato dal sindaco Roberto Pasquali e da Daniela Gentili delle edizioni Pontegobbo il riconoscimento "Piacentino dell'anno 2016" al sottosegretario all'Economia Paola De Micheli, prima donna a riceverlo.

Prima della consegna, il sindaco di Bobbio Pasquali ha letto le motivazioni del riconoscimento: "Perchè rappresenti al meglio la provincia di Piacenza e sei stata in prima linea per risolvere i problemi del nostro territorio. Subito dopo l'alluvione che ha colpito le nostre valli, hai organizzato l'incontro con il premier Matteo Renzi e ti sei prodigata per aiutare la ricostruzione. 

E hai mantenuto le promesse anche sul fronte dei risarcimenti ai cittadini privati. Inoltre hai fatto un regalo a Bobbio con l'avvio del progetto della scuola di cinema con Marco Bellocchio, riconosciuta dal Ministro della Cultura Dario Franceschini". 

Paola De Micheli ha ricevuto il premio ed è stata intervistata dall'ex direttore di "Libertà" Gaetano Rizzuto.

"Sono grata per questo premio - ha detto - che è un riconoscimento a miei sforzi personali e anche a quelli della mia famiglia che mi sostiene tanto dopo l'arrivo del piccolo Pietro. La maternità ha realizzato in me a pieno la dimensione dell'essere donna. È un'esperienza di dono totale e penso che non ci sia niente di più grande per una donna". 

Sulla scuola di cinema riconosciuta dal Ministero, il sottosegretario ha affermato: "Siamo passati alla fase operativa del progetto, si sta stringendo la costituzione giuridica dell'associazione e il piano formativo insieme al maestro Bellocchio e credo che con il prossimo inverno potremo partire, ci toglieremo grandi soddisfazioni". 

"Per il territorio piacentino - ha aggiunto - sono in cantiere tanti progetti, entro la fine del mio mandato in Parlamento vorrei trovare le risorse per la formazione e per la sistenzione di alcune scuole. Abbiamo già avviato importanti azioni nelle filiere produttive chiave per Piacenza come la logistica, l'energia e l'edilizia".

E poi ha annunciato per l'autunno "un momento di riflessione con le rappresentanze economiche e le associazioni culturali per guardarci in faccia e dirci cosa possiamo fare per Piacenza nei prossimi cinque anni".

Una risposta anche sulla recente elezione a presidente di Lega Volley. "La presidenza di Lega Volley non l'ho cercata ma ho accettato perchè credo di poter dare un contributo utile, numericamente la pallavolo è il secondo sport d'Italia, ma è sottodimensionato quanto a visibilità, per questo dobbiamo lavorare tanto sulla promozione. Lo sport allena la determinazione e lo spirito di sacrificio per questo è una grande palestra della vita". 

E infine una riflessione sulle prospettive dell'Italia: "L'Europa deve prendere la strada del federalismo in maniera decisa, correndo anche il rischio di perdere dei voti, ma solo così si possono combattere gli egoismi nazionali. La parola chiave per lo sviluppo del nostro paese nei prossimi anni sarà la produttività".  

INTERVISTA VIDEO A PAOLA DE MICHELI

Agenda
Nessun appuntamento in programma